fbpx

Vicofoodbox è una dinamica startup nata nel 2019 dall’idea di un gruppo di giovani italiani all’estero che, come tanti, condivideva l’esigenza di avere a casa la qualità dei prodotti italiani e senza troppa fatica. 

È stato ideato e creato da 4 soci (Gennaro, Vittorio, Debora e Antonio) che facevano base in Olanda e che sono poi tornati in Italia con una grande esperienza nel mondo IT e non solo. Ognuno di loro ha rinunciato al precedente lavoro per dedicarsi totalmente a questa splendida sfida e la loro idea è stata realizzata grazie ai loro risparmi. 

Vicofoodbox: cibo a domicilio con prodotti da banco frigo

Un progetto nato dunque per gioco “dal desiderio di assaporare i nostri sapori, anche se lontani”.

Le risorse umane sono ancora in crescita, con 19 collaboratori stanziati a Napoli tra ufficio e magazzino e con l’esportazione di più di 5.000 prodotti italiani in Europa e Inghilterra. 

Il loro è il primo canale di distribuzione dei prodotti anche da banco frigo nei Paesi Bassi, in collaborazione con FoodLogica, attraverso cargobike refrigerate 100% elettriche ed eco-sostenibili.

L’azienda ha tratto vantaggio dalla carente offerta di questa richiesta sul mercato, da qui l’idea di rendere più fruibile il prodotto italiano all’estero.

Il loro percorso è iniziato non a caso con una fase di analisi e osservazione, facendo dei questionari per testare i gusti degli italiani all’estero. 

Vicofoodbox si definisce “un supermercato italiano per la spesa all’estero”, pensato per tutti coloro che non vogliono rinunciare ai prodotti dell’eccellenza culinaria italiana e pagare il giusto prezzo, con spedizione gratuita in tutta Europa.

Gennaro è amministratore e CEO dell’azienda e ci racconta a riguardo:

Cosa hai fatto per orientarti nel mercato in questa fase storica?

Chi come noi è nel settore e-commerce è riuscito a trarre i maggiori vantaggi, soprattutto se si è padroni anche della logistica. Nel nostro caso, il coronavirus è stato un boost  che ha velocizzato di 4-5 volte la nostra crescita, anche perchè a gennaio 2020 avevamo iniziato un processo di internalizzazione di tutti i settori di fondamentale importanza aziendale: marketing e comunicazione, servizio clienti, logistica integrata. 

Dopo un anno dall’inizio della pandemia il nostro team è passato da 7 a 19 collaboratori e concluderemo il 2021 con l’inserimento di altre 4-6 figure al nostro organico. 

Il covid ha ribaltato tutto, ciò ha comportato uno spostamento dell’azienda da Amsterdam  all’Italia, vedendo il fatturato moltiplicarsi di 7 volte. Da 30 ordini giornalieri infatti  l’azienda è  arrivata a 200, con picchi, nei mesi di marzo e aprile, di circa 500 ordini, in solo un’ora.

Quali sono le competenze che hai messo in campo?

Abbiamo strutturato le competenze in base ai bisogni crescenti di un team sempre più formato e professionale. Puntiamo sulle persone e sulla capacità che le stesse hanno di implementare nuove idee e processi. Siamo quattro soci laureati in diversi campi e abbiamo messo a disposizione la nostra esperienza all’estero per aziende di media struttura e multinazionali al servizio di Vicofoodbox. Avendo vissuto fuori dall’Italia noi stessi siamo il “buyer persona” identificato dalla nostra azienda, quindi, noi in prima persona ci siamo davvero immedesimati nella nostra clientela. 

Riguardo al nome…Perché Vicofoodbox?

Il Vico (il viale di casa) come si dice a Napoli è il supermercato in fondo al viale, da qui il senso di sentirsi a casa e fare la spesa come se fossimo ancora tra i vicoletti delle nostre bellissime città italiane.

Come rispondi ad un mercato incerto e volatile? 

Tenendomi aggiornato per anticipare e prevedere; analisi dei dati, un pizzico di intuito e follia. 

Con questi punti rispondiamo ad un mercato volatile ed in continuo mutamento. 

Il cambiamento è il motore di ogni business e ogni crisi è da considerarsi una grazia… se cinque aziende falliscono, altrettante guadagnano mercato. Questa è una realtà, un po’ complicata ma veritiera. 

Noi, essendo costituiti da diverse menti e caratteri differenti abbiamo trovato nell’eterogeneità il nostro punto di forza, insieme alla reattività e alla creatività. 

C’è molta formazione interna e in azienda ognuno può dire la sua, non c’è una gerarchia troppo definita, bensì  una visione molto ampia (stile teal)  e brainstorming tutti i giorni per prendere decisioni strategiche o per la creazione di campagne pubblicitarie creative. 

Ci occupiamo di Team building ogni due settimane, ma siamo anche impegnati in attività sportive, con partite di volley e padel, per mantenere il nostro team affiatato. 

Il nostro Insegnamento, acquisito ad  Amsterdam, è stato quello di essere felici e mai stressati.

Quanto ti fai guidare dalla tua vision e in che modo? 

La nostra vision consiste nel portare sapori e profumi italiani dove non sarebbero arrivati , il modo di vivere e di essere italiani in tutto il mondo, non solo per gli italiani all’estero ma anche per gli stranieri, che sono amanti della cultura italiana.  

Mi faccio guidare dalla mia vision ogni giorno che entro in azienda. Ogni collaboratore sa bene cos’è Vicofoodbox ed il motivo per cui è nata, come conosce bene la nostra visione che cerchiamo di infondere dal primo giorno in azienda. 

Il buon cibo italiano deve essere alla portata di tutti, sono dei ricordi di vacanza (per gli stranieri) e ricordi di casa.

Hai colto opportunità da questo momento? 

Certo. Non basterebbero 10 righe per spiegarlo, ma in breve posso dirti che la nostra previsione di bilancio è stata superata 3 volte in confronto alla previsione aziendale più rosea. Ci siamo trovati nel posto giusto al momento giusto e così abbiamo colto l’attimo.

Cosa hai innovato nella tua azienda o nel tuo ruolo? 

La delega e la giusta formazione ci hanno aperto le porte per un modo nuovo di fare azienda.

Si parte con l’idea che in pochi o nessuno potrebbe fare il tuo lavoro, poi si va avanti e si capisce che il lavoro è troppo per essere gestito da soli e talvolta non si è competenti a tal punto da poter portare in fondo un progetto. In questo modo si scopre la delega. 

Da quel giorno ci siamo attorniati, e continueremo a farlo, di persone competenti  che possano far crescere la nostra azienda.

Cosa ti servirebbe per essere ancora più agile? 

Personale formato e competente, i giusti manager, un’organizzazione a monte sempre più efficace ed efficiente.

 

Ringraziamo Vicofoodbox, Gennaro e i suoi soci per aver creato un’azienda CLIENTE CENTRICA che soddisfa le richieste di un ampio bacino di utenti. 

Hanno esteso i nostri mercati e hanno ampliato gli orizzonti d’azione per portare la tradizione italiana nel mondo, in modo semplice e comodo. Un progetto davvero alternativo, che rappresenta il giusto esempio di come saper trasformare l’esigenza del cliente in offerta eccellente e soddisfacente.

 

Gaia Carnesi

L'autore

Gaia Carnesi

Ora tocca a te! Vuoi ottenere di più dal tuo business?

Contattaci per chiedere una consulenza personalizzata.

    Scegli l'argomento:

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori.