fbpx

Cinzia Franzò è CEO & founder di Ammìa Sicily on me https://ammia.it brand orgogliosamente siciliano e tutto al femminile, noto sul mercato nazionale per accessori di moda dai decori artigianali e tradizionali.E’ inoltre storica amministratrice per Anthea Preziosi, ricercata collezione di gioielli da lei stessa selezionati con base nella città di Ragusa.

Cinzia ha iniziato  giovanissima all’interno di una gioielleria dal contesto prettamente maschile.Sentirsi in minoranza l’ha invogliata ad imparare sempre di più poiché, come lei stessa dice,  le competenze si acquisiscono con il tempo .L’insegnamento di Cinzia infatti è che non possedere inizialmente le capacità adatte non debba essere un ostacolo nelle proprie scelte professionali, perché con tempo ed esperienza verranno acquisite.

Da sempre appassionata di moda , dopo essersi a lungo dedicata al mondo di gemme e  gioielli, Cinzia ha voluto anche rivolgersi alla creazione di una linea di accessori in cui la donna potesse identificarsi ,creando un forte  connubio tra tradizione e artigianato, cultura e arte.Nasce così nel 2017 Ammìa Sicily on me, collezione di borse, foulard, accessori made in Sicily , ispirata dai cantastorie dell’opera dei pupi siciliani.Riprendendo dunque il loro metodo narrativo, ha reso tali accessori itineranti, proprio come i tradizionali carretti , diffondendo in questo modo un forte aspetto della cultura siciliana e le gesta dei suoi valorosi paladini.Protagoniste di queste decorazioni sono infatti le donne dei variopinti miti leggendari, nelle quali potersi identificare e rispecchiare.

Da una parte troviamo Bradamante, la valorosa e coraggiosa paladina battagliera, dall’altra la fascinosa  Angelica, dama eternamente contesa ma consapevole del potere del proprio fascino.Troviamo anche altri personaggi simbolici ed emblematici come la donna di coppe, proveniente dai tarocchi ,la Mora  o la Trinacria.Sono proprio queste “femmine” che ispirano Cinzia, consapevole delle molteplici sfaccettature che ogni donna possiede.In questo caso la scelta degli accessori funziona come un talismano, poiché gioca sull’identità e sull’umore, trasmettendoci i valori di chi vi è raffigurato.

L’innovazione di Cinzia consiste dunque nel  trasmettere gli archetipi dei carretti siciliani, realizzati da maestri decoratori, stampandoli poi su  accessori fondamentali nella vita delle donne come le borse, microcosmo per eccellenza  e nostro problem solving.Troviamo  l’utlizzo di materiali ecosostenibili e di recupero, con  materie prime estratte da scarti delle filiere alimentari, favorendo un’ economia circolare.Viene infatti riutilizzata la concia smaltita nelle fabbriche italiane, abbandonando dunque nel tempo l’ecopelle a favore di una coscienza crescente.

Sostenibilità  e tradizione camminano dunque in parallelo.

Le piace sperimentare e anticipare le richieste , creando la domanda.

La sperimentazione è alla base del metodo di lavoro di Cinzia così come l’identificazione ne rappresenta la mission.

Durante una delle loro campagne pubblicitarie è stato creato il play off

Tu che Fimmina si?”, proprio per portare a rispecchiarsi in una personalità attraverso la scelta dell’accessorio, che trasmetta sicurezza e carattere e che è il motore di Ammìa, come un vero e proprio gioco psicologico.La soft skill più fruttuosa per lei è l’empatia, specialmente all’interno del gruppo di lavoro dove si respira un forte valore di familiarità.

I suoi modelli di ispirazione sono stati proprio Bradamante e Angelica, poiché talvolta sono due volti di una stessa persona: Angelica, intelligenza raffinata e acuta, Bradamante passionale e fiera guerrigliera .C’è un’affinità infatti nella duplice situazione in cui una donna si imbatte nel mondo del business: dover conciliare la vita privata con la  carriera.Secondo Cinzia essere multitasting non è una scelta, ma una situazione in cui ci si ritrova a vivere .Il brand Ammìa ha avuto vari riconoscimenti come il più recente progetto “Design day” promosso dal Ministero italiano alla cultura ,dove  sono stati selezionati.

 Quali sono i valori aggiunti che può portare una leader in azienda?Molteplici, uno tra tutti quell’equilibrio necessario a creare sinergia, collaborazione e confronto all’interno della squadra. Ovviamente bisogna motivare sempre il proprio team per il raggiungimento degli obiettivi.

Che valore ha l’ascolto ed il confronto all’interno del tuo team?Il massimo

 Perché ha questo valore?Perché se non si vieni ascoltati si smette di parlare, si spegne ogni forma di entusiasmo e stimolo a fare di più.

La leadership di Cinzia  è aperta al confronto e ascolto dei collaboratori.Non si ritiene una leader autoritaria ma sicuramente fondamentale nel fornire e scandire il ritmo all’azienda. Dedica giornalmente dei momenti di team building dove impostare il lavoro con i collaboratori, mantenendo un saldo rapporto di rispetto e amicizia.

Quanto sono considerate le emozioni nel tuo ambiente di lavoro? perché?

Il nostro è un team tutto al femminile. Non considerare le emozioni corrisponde a non condividere, a non empatizzare, non creare gruppo.

Come hai utilizzato o stai utilizzando in maniera concreta le tue soft skills personali  (intelligenza emotiva, ascolto e feedback, attenzione all’altro, empatia e confronto, ecc)In trent’anni di esperienza ho sicuramente capito che, occupando il lavoro circa il 70% del nostro tempo, non si può pensare di lavorare e raggiungere obiettivi senza un ambiente sereno, se non si da la giusta considerazione alle emozioni e alle idee altrui e se non si trasmette grinta e fiducia.

Secondo la ricerca MC KINSEY Women in Workplace del 2021 le donne manager intraprendono più azioni concrete per supportare il proprio team. Cosa ne pensi?Se lo dicono loro! Ma posso sicuramente sostenere che non è per me uno sforzo supportare il mio team, trovo sia naturale il rispetto della vita altrui. Probabilmente una donna riesce a comprendere fino in fondo quali esigenze possa avere un’altra donna del proprio team, soprattutto se si stimola appunto la condivisione.

In quali competenze hai sentito il bisogno di perfezionarti per essere ancora più performante nel tuo ruolo?Ho acquisito le mie competenze in trent’anni di lavoro, sento ancora ogni giorno la necessità di migliorarle, aggiornarle, consolidarle.

Dedichi del tempo in azienda ad argomenti come equità ed inclusione ? Assolutamente si, ci piace conversare su argomenti di attualità, risulta un momento piacevole, di crescita e di analisi.

Cosa consiglieresti ad una giovane donna che si affaccia al mondo del business?Di non smettere mai di essere curiosa, di formarsi sul campo prima di tutto, e al contempo capire e valorizzare i propri punti di forza.

Ringraziamo Cinzia Franzò per  distinguersi tra le eccellenze italiane dell’artigianato senza rinunciare ai valori, alla qualità e al profondo significato delle nostre scelte.Per diffondere gli archetipi di un antico teatro epico popolare come quello  dei pupi siciliani, per l’importanza  delle proprie  radici e per ricordarci che non bisogna mai sottovalutarsi.

Gaia Carnesi

L'autore

Gaia Carnesi

Ora tocca a te! Vuoi ottenere di più dal tuo business?

Contattaci per chiedere una consulenza personalizzata.

    Scegli l'argomento:

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori.