fbpx

Simona e Barbara De Santis sono dirigenti e leader dell’azienda TuaScuola.Fondata nel 2012 insieme alla sorella Barbara, Simona ha scelto di dedicarsi al sostegno dei giovani nel recupero dell’amore e dell’interesse per la conoscenza e per l’apprendimento.TuaScuola può essere definito un vero e proprio Metodo che pone al centro di tutto lo studente e l’universo scolastico, creando presupposti di orientamento in base alle esigenze della persona.

Simona ha sempre avuto una forte aspirazione all’insegnamento, così come al mondo delle arti come mezzo di espressione di sé ,libero e completo.Insegnante di Storia dell’arte, disegno e materie Pittoriche, è amante del mondo artistico  in tutte le sue forme e possiede anche  una vena musicale spiccata.Ha imparato  a suonare l’arpa recentemente,  dimostrando a sé stessa che non è mai tardi per realizzare  ciò che desideriamo, scegliendo anche di specializzarsi in un master Arpaterapia per trasferire in ambito educativo il potere generativo del suono e della musica.Nel tempo si è sempre più sensibilizzata al disagio scolastico, partendo con coinvolgimento emotivo da quei giovani che avevano vissuto episodi di drop out, ritirandosi dagli studi e rendendo così difficoltoso il proprio inserimento nella società.Questa situazione l’ha fatta riflettere su quale sia l’approccio adottato dalla scuola in questi casi e l’ha spinta a scegliere di abbracciare questo nuovo progetto.

Proprio da questa necessità nasce il desiderio di creare il metodo “Tuascuola”,

in modo da aiutare i giovani a riacquistare fiducia in sé stessi e a riscoprirsi.L’empatia e l’ascolto rappresentano dunque gli elementi cardine della leadership di Simona e Barbara.  Soprattutto in contesti educativi e in una certa fascia di età, l’ascolto è fondamentale anche per contrastare il bullismo, operando così al cuore del problema ed intervenendo nei giovani che si confrontano, talvolta difficilmente, con i loro coetanei.

Ha promosso così la realizzazione di corsi personalizzati di mindfulness e sulla ricerca di sé, perché è dal profondo che bisogna lavorare, allenandosi all’autoeducazione.Oggi Simona e Barbara sono dirigenti in ben 4 sedi scolastiche, distribuite tra Milano, Bergamo e Brescia, sedi che hanno preso il nome di Gruppo Scuole TUaSCUOLA, che viaggiano sul binario del sapere e essere.L’entusiasmo e l’ottimismo sono indubbiamente il motore della leadership di Simona che  non manca ad esprimere attraverso una forte sensibilità ed una attenta  vicinanza. La sensazione che si prova sentendola parlare del suo progetto, è quella di una realtà intima e familiare dove potersi aprire ed esprimersi, sicuri di essere capiti e sostenuti nelle paure e nei dubbi.A causa della pandemia e delle difficoltà apportate da quel periodo Simona ha sentito il bisogno di perfezionarsi nella comunicazione.

Con i divieti imposti dal lockdown sono stati infatti costretti, come tutti, a rivedere le vecchie  modalità di lavoro e di incontro; dunque il miglioramento andava applicato nel mondo della rete, poiché serviva maggiore velocità e semplificazione. In questa occasione Tuascuola ha incrementato e riscoperto l’e-learning utilizzando al meglio le piattaforme web.Istituendo  sportelli di counseling di sostegno e mantenendo maggiore contatto umano possibile ,Simona e il suo gruppo di lavoro si è adoperata affinchè  i programmi venissero  comunque rispettati, nonostante le difficoltà.TuaScuola è diventato un centro scolastico e  culturale impegnato a  contrastare la fobia della scuola, ed il disagio adolescenziale che purtroppo è in fase di aumento esponenziale. Questo in certe età affiora come un vero e proprio disagio e l’impegno di TUaSCUOLA è e deve essere tutto rivolto al  recupero dell’autostima e dello stato emotivo dello studente, garantendo sempre il regolare proseguimento scolastico attraverso programmi monitorati.Le esigenze dei ragazzi sono diventate tantissime, possono essere anche sportive, lavorative, familiari o di salute e di conseguenza si creano i presupposti per  orientarli  ed accoglierli nel miglior modo possibile , grazie ad insegnanti altamente qualificati. TUaSCUOLA segue da anni gli atleti della Federazione Ginnastica Italiana per garantire loro gli studi anche in funzione di programmi di allenamento sportivi intensissimi.

Ciò che contraddistingue la vision di Simona e Barbara è indubbiamente  l’aria di possibilità, il pensiero creativo  e l’apertura mentale che si incontra e respira all’interno delle sedi scolastiche TUaSCUOLA.L’intelligenza emotiva è  il loro punto di riferimento e  si impegnano affinchè venga trasmesso l’imprinting della resilienza, poiché è fondamentale  trovare una chiave di lettura positiva e costruttiva alle cose che possono sembrare negative.

Durante il primo blocco lockdown dovuto alla pandemia da Covid19, Simona nell’immobilità dell’ evento, ha avuto la visione di una scuola che contenesse talenti e che utilizzasse le Arti tutte come strumenti di sostegno all’ espressività dell’individuo. Nasce così TUaSCUOLA  con potenziamento allo Spettacolo, che diviene subito un riferimento per molte famiglie e studenti.Si inseriscono le Arti Sceniche nel piano di studi a favore dello sviluppo dello studente: il teatro, le arti performative, il canto, le arti figurative e scenografiche per incontrare la meraviglia, utile allo sviluppo della creatività.

Altra parola chiave per TUaSCUOLA è l’inclusività, educarsi all’inclusività è fondamentale soprattutto all’interno di un mondo  che richiede sempre più perfezione esiste il rischio di creare separazione fra individui, l’inclusività in TUaSCUOLA si impara  per costruire ponti, alleanze e comprendere che le diversità costituiscono la vera ricchezza della nostra specie.

Il messaggio che Simona e Barbara vogliono trasmettere attraverso il metodo scolastico TUaSCUOLA è che possibile migliorare e migliorarsi, in ogni situazione non deve essere mai persa la Speranza, l’eccellenza può essere sviluppata in funzione del proprio impegno personale, a seconda delle proprie misure e delle proprie potenzialità, è quindi possibile dare il meglio di sé in ogni ambito.

L’ambiente non deve essere giudicante e non va data alcuna etichetta allo studente, questo perché lo studente stesso posa sentire di vivere l’ambiente scuola in modo sereno, infatti l’ambizione di Simona e Barbara è far si che il discente possa essere felice a scuola.

Abbiamo fatto delle domande più specifiche:

 

In che mercato operate? 

Nazionale.

Quali sono i valori aggiunti che può portare una leader in azienda? 

Ascoltare, entusiasmare, gioire, cooperare, avere visione, essere affidabile.

Orientare il team, essere presenti, creare nuovi progetti.

 

Che valore ha l’ascolto ed il confronto all’interno del tuo team? 

Il massimo.

Perché ha questo valore? 

È fondamentale per la relazione ed il problem solving.

Quanto sono considerate le emozioni nel tuo ambiente di lavoro? perché? 

Moltissimo. Riconoscere ed orientare le emozioni è di fondamentale importanza per il miglioramento del singolo e dell’insieme.

 

Come hai utilizzato o stai utilizzando in maniera concreta le tue soft skills

personali ? (intelligenza emotiva, ascolto e feedback, attenzione all’altro, empatia e confronto, ecc) 

Le utilizzo nelle attività didattiche, teatro, arti, spettacolo, attraverso progetti e formazione per sensibilizzare il team docenti e per gli studenti.

Secondo la ricerca MC KINSEY Women in Workplace del 2021 le donne manager intraprendono più azioni concrete per supportare il proprio team. Cosa ne pensi?

In questo momento storico è importante creare un ambiente sano, basato sull’attenzione all’ascolto e alla relazione.

In quali competenze hai sentito il bisogno di perfezionarti per essere ancora più performante nel tuo ruolo? 

Nella comunicazione.

Dedichi del tempo in azienda ad argomenti come equità ed inclusione ?  

Certamente, l’ambiente scuola chiede fortemente questo argomento.

Cosa consiglieresti ad una giovane donna che si affaccia al mondo del business? 

Ascoltare ciò che la entusiasma e pianificare con una visione salda.

La leadership di Simona De Santis è sicuramente innovativa e inclusiva.

Il modello di donna leader che l’ha ispirata è senza dubbio  Maria Montessori, la prima donna a laurearsi in Italia in medicina che con la sua visione ha cambiato i paradigmi della scuola. Come Simona ci dice, è grazie  a lei se oggi si guarda alla scuola e all’apprendimento con occhi diversi, senza paletti e senza imposizioni. L’apertura mentale e l’innovazione  sono la chiave  di tutto e la libertà di espressione è fondamentale.

Noi auguriamo a Simona di continuare con lo stesso entusiasmo e con la stessa passione  il suo percorso e la sua leadership.

Gaia Carnesi

L'autore

Gaia Carnesi

Ora tocca a te! Vuoi ottenere di più dal tuo business?

Contattaci per chiedere una consulenza personalizzata.

    Scegli l'argomento:

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori.