fbpx

Gentilini è una storica azienda nata a Roma dalle esperienti mani del fondatore Pietro Gentilini e portata avanti negli anni, con professionalità e passione, dai figli prima e dai nipoti poi. 

Giunta al suo 130 ° anniversario nel 2020, l’elemento distintivo dell’azienda Gentilini è sempre stato l’alta qualità dei prodotti, in seguito ad un’attenta selezione delle materie prime.

Rinomata per una varietà di biscotti  per la prima colazione, dolci delle feste e idee regalo, al momento l’azienda vede la presenza di 80 risorse circa.

Sempre attenti all’innovazione, hanno intrapreso importanti azioni di ammodernamento degli impianti nel corso degli anni, permettendo così  una produzione sempre varia e di gran qualità.

Durante questo delicato periodo legato alla pandemia, l’azienda si è  mantenuta in attività e per questo è rimasta in presenza in sede, rivedendo le proprie abitudini e modalità di lavoro.

Hanno adottato delle misure studiate al fine di rendere il tutto più fluido,  per esempio, svolgendo  un unico turno produttivo per i biscotti e due per le fette biscottate, ma in questa fase (da marzo 2020) hanno creato anche tre turni di lavoro. 

Si sono organizzati  creando delle “bolle” di sicurezza, mantenendo gli stessi gruppi di lavoro nella produzione per limitare i rischi.

Il contatto è stato limitato al minimo indispensabile, gli uffici hanno lavorato in smart working e da aprile hanno scelto un’alternanza di modalità ibride, per essere maggiormente flessibili e sicuri.

Le relazioni con le persone sono state sempre ridotte, ma la dirigenza ha deciso di tornare in ufficio, proprio per dimostrare la propria presenza e sostegno a chi stava nella produzione.

La solidarietà e la relazione  sono infatti valori fondamentali all’interno dell’azienda Gentilini e si è sempre attivamente presenti.

Da settembre l’azienda ha scelto di mantenere alcune funzioni  in smart working  ma hanno  comunque lasciato  ai dipendenti  la libertà di organizzarsi  tra reparti e in maniera autonoma. 

La modalità di lavoro adottata da Gentilini dimostra molta elasticità nell’organizzazione e per evitare tensioni si è stati molto collaborativi e in aiuto reciproco.

In questo periodo, si è riconsolidata la relazione tra le varie figure aziendali che è molto mancata in questi ultimi tempi e che fungeva anche da stimolo nel reparto marketing. 

Francesca Germanò ricopre il ruolo di Responsabile marketing presso l’azienda e si racconta per noi.


Cosa hai fatto per orientarti nel mercato in questa fase storica?

Mi sono informata costantemente, in maniera più assidua rispetto al solito.


Quali sono le competenze che hai messo in campo?

Sicuramente le capacità di adattamento.


Come rispondi ad un mercato incerto e volatile? 

Adattandomi al momento.

L’azienda Gentilini si è dedicata all’attività “ DOOR TO DOOR”, distribuendo i suoi prodotti ad alcune famiglie milanesi selezionate e offrendo un omaggio brandizzato, consegnato in piccole  buste e appeso alla porta di casa, inserendo anche un flyer che evidenziava la possibilità di acquistare tramite il proprio sito e-commerce.

È importante infatti ricordare che Gentilini è una delle poche aziende italiane di biscotti con un’ e-commerce. 

L’azienda Gentilini ha inoltre promosso una simpatica e stimolante  iniziativa per i più piccoli, coinvolgendoli in cucina col gusto della sperimentazione culinaria.  

Creando dei collegamenti via web con genitori e figli in connessione tra loro, l’iniziativa “IN CUCINA CON GENTILINI- BABY COOKING LOVERS” ha permesso di cimentarsi  in ricette golose e divertenti. 

Una mamma si è prestata a questa attività e i primi 20 utenti a rispondere al post pubblicato sulle piattaforme digitali si sono collegati ed hanno partecipato gratuitamente e virtualmente alla preparazione della ricetta, spiegata dalla mamma insegnante, utilizzando i biscotti Gentilini come ingrediente principale. 

Data l’ottima risposta dal pubblico on line, hanno evoluto questo laboratorio virtuale affiancandosi al giovane pastrichef Luca Perego (Lucake su Instagram), personaggio noto per le sue creazioni in cucina, che ha portato avanti  il progetto che prevede l’invio  a casa di un kit di ingredienti, per poi seguire la ricetta in collegamento diretto su Facebook.

In occasione della  puntata di Natale il video della diretta è stato visualizzato 2.700 volte dunque  un ottimo riscontro del pubblico per una intelligente e curiosa iniziativa che ha anche suggerito nuovi modi di gustare i tanti prodotti Gentilini.

Sono molte le iniziative svolte dall’azienda: alla  fine del 2020, per esempio, hanno creato delle box con assortimenti dei loro prodotti  (come quella per la festa della mamma) con l’idea di aggiungere ai biscotti e fette biscottate anche una tazza in cui è stampata la frase “Alla mamma più gentilina del mondo” per creare un avvicinamento virtuale alla famiglia, anche se a distanza e in occasione di una giornata particolare.

Hanno incrementato le attività sui social e ciò ha contribuito alla fidelizzazione da parte dei consumatori. Ciò dimostra anche come sia cambiato il metodo di distribuzione dei prodotti che durante il lockdown ha trovato e reinventato nuovi e svariati modi di muoversi.

Hai colto opportunità da questo momento? 

Si, studiando il momento attuale e la richiesta del cliente abbiamo messo in atto delle operazioni che consentissero di avvicinare il brand alle persone. 


Cosa hai  innovato nella tua azienda o nel tuo ruolo? 

I mezzi di comunicazione e marketing utilizzati.

Ringraziamo l’azienda Gentilini per la professionalità e la qualità dei loro prodotti; per l’ottimo utilizzo dei mezzi social in tempi virtuali,  ma soprattutto per l’attenzione rivolta al codice etico del lavoro fondato sulla trasparenza ed  eccellenza , supportando e tutelando i proprio lavoratori  e sempre con  grande attenzione all’ambiente e al territorio.

Gaia Carnesi

L'autore

Gaia Carnesi

Ora tocca a te! Vuoi ottenere di più dal tuo business?

Contattaci per chiedere una consulenza personalizzata.

    Scegli l'argomento:

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori.