Essere un buon capo: 10 consigli per iniziare a lavorare ad un obiettivo così importanti.

“Mostrate fiducia nei vostri uomini ed essi faranno in modo di meritarsela;

trattateli da professionisti seri, ed essi faranno di tutto per non deludervi.”
(Ralph Waldo Emerson)

Dopo anni di impegno, sacrifici e determinazione, hai raggiunto il tuo sogno e sei arrivato a costruire una realtà a tua immagine e somiglianza: sei ora il “grande capo” della tua attività. Che si tratti di un’azienda, un’agenzia, un negozio o uno studio di professionisti, che sia di piccole o grandi dimensioni, più o meno strutturata, ti ritrovi dunque a gestire una squadra di lavoro.

E a meno che tu non abbia scelto di incarnare stili di leadership alla Miranda Priestly, la temibile direttrice della rivista di moda Runway  ne Il diavolo veste Prada o il severo e spropositato sergente istruttore Hartman in Full Metal Jacket, ti sarai trovato più volte a chiederti come essere un buon capo per la tua azienda, o meglio, il miglior capo che la tua azienda possa avere, così da rendere ancor più gratificante il tuo lavoro e quello dei tuoi dipendenti.

Senza troppo idealizzare, però, questa figura, non è detto che, anche chi è in alto non possa sbagliare!

Ci sono degli aspetti che un buon titolare dovrebbe tenere bene a mente.

Non parliamo qui di competenze tecniche e professionali, ma di aspetti che contribuiscono a creare un clima positivo e una squadra forte e motivata.

essere un buon capo

Ecco di seguito 10 passi fondamentali che ti illustrano la buona strada per essere un buon capo:

1.Sii un vero leader, che significa guidare con l’esempio. Implica sporcarsi le mani, anche in prima persona.

2. Trasmetti ogni giorno, la passione per il tuo lavoro: i tuoi dipendenti ne verranno positivamente “influenzati”. Ricorda, non esistono risultati gratificanti senza passione.

3.Dai feedback, in maniera corretta, sempre sul ruolo e mai sulla persona; con imparzialità.

4.Sii integro: mantieni sempre le promesse fatte, metti in pratica ciò che professi, rispetta gli impegni presi. Ne gioverà la tua reputazione. Rispetta te stesso, rispetta gli altri.

5.Resta focalizzato sul raggiungimento dei risultati: trasmetti serenità nel contesto lavorativo, senza troppi stress, ma anche forte orientamento all’obiettivo. Si parla sempre e comunque di Business, e i risultati positivi consentono di proseguire e raggiungere il successo insieme.

6.Sii un buon organizzatore: pianifica il tuo lavoro e quello degli altri, che significa, per esempio, definire aspettative e piani d’azione in modo chiaro. Fa sì che l’autogestione non diventi anarchia.

7.Essere un buon capo: sviluppa capacità di comunicazione e di ascolto: si parla di empatia. Non confondere però l’ascolto con le confidenze da migliore amico o fratello maggiore: ricordiamoci sempre che si tratta di un ambiente di lavoro.

8.Delega le responsabilità e dai fiducia alle persone che lavorano per te. Una volta che hai insegnato a qualcuno a compiere un determinato lavoro o mansione, permettigli di farlo senza interferenze, mettendoci del suo.

9.Non trascurare il “divertimento”: sebbene sia una componente a volte mal vista (come se fosse incompatibile con la serietà di un ambiente lavorativo), saper introdurre un elemento di svago ed allegria consente di cementare il team e aumentare il coinvolgimento e il senso di appartenenza. È anche un po’ il termometro del clima che si instaura: l’atmosfera sarà così di positiva condivisione. Non spaventarti pensando che dei collaboratori “rilassati” possano poi diventare meno produttivi, approfittandosene.

10.Dedica un momento per celebrare i successi e gli obiettivi raggiunti col tuo staff: non bisogna solo richiamare all’ordine quando i risultati ottenuti risultano insoddisfacenti, ma si dovrebbero condividere i successi del singolo e della squadra, con i dovuti “riti”.

 

L’ultimo punto, che non inseriamo volutamente in questa lista, ma che dovrebbe essere in cima a tutto è: mettici il cuore, in tutto quello che fai, e condividi la tua visione con il Team.

E se è vero che “Il capo incute paura, il leader genera entusiasmo”, allora, ti auguro di essere il punto di riferimento della tua squadra, una squadra entusiasta di collaborare con te al tuo grande progetto.

Lungo la tua strada, se questa impresa dovesse rivelarsi faticosa, ti raccontiamo qui come possiamo aiutarti 😉

Amministratore Unico Ci.Effe. Consulting

Ci.Effe.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam a scelerisque ligula, vel sollicitudin sem. Etiam sem est, malesuada id libero non, fermentum fermentum est.

L'autore

Ci.Effe.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam a scelerisque ligula, vel sollicitudin sem. Etiam sem est, malesuada id libero non, fermentum fermentum est.

Ora tocca a te! Vuoi ottenere di più dal tuo business?

Contattaci per chiedere una consulenza personalizzata.

    Scegli l'argomento:

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori.