fbpx

DeepInspect è una start up nata nell’aprile 2021 ma la sua idea prende forma a fine 2019 da Antonio Mauro, CEO e Founder dell’azienda, il quale durante il periodo della pandemia ha investito in innovazione, ricerca e sviluppo depositando due brevetti (Europa e USA).

DeepInspect è un’azienda 100% italiana, costola del Gruppo NSR Datasecurity, che si occupa da venti anni di sicurezza informatica a livello internazionale.

Ispirati al background militare e governativo, mirano a creare supporto e aiuto per i sistemi industriali per contrastare le minacce informatiche, anche mediante l’utilizzo di una sola dashboard per il controllo delle valutazioni automatizzate di vulnerabilità dei sistemi.

DeepInspect: al fianco delle industrie per prevenire gli attacchi informatici

DeepInspect attualmente è dotata di un team di 8 ingegneri altamente specializzati, ma grazie al supporto di NSR Datasecurity, può attingere a risorse pregiate come legal, marketing, risorse umane, etc.

La piattaforma e la tecnologia DeepInspect è made in Italy al 100%, la progettazione, l’ingegneria sia dell’Hardware che del Software, le metodologie, i brevetti, ecc. ha tutto matrice italiana. 

La piattaforma DeepInspect ha lo scopo di identificare le vulnerabilità informatiche per prevenire gli attacchi specificatamente per il settore Industriale (IoT, ICS e SCADA).

La costante analisi e il monitoraggio e l’installazione delle appliance permettono di ottenere un risultato concreto e di tenere sotto controllo le potenziali vulnerabilità che potrebbero essere sfruttate dagli hacker. Questo approccio, consolidato nel settore ICT, è  “nuovo” del settore industriale in quanto molte aziende prevedono le attività di check sporadicamente. 

Utilizzare invece la tecnologia di DeepInspect in modo continuativo serve a mantenere sicuro il sistema ed i clienti.

Come Antonio afferma durante la nostra intervista,è il primo passo nel quadro della sicurezza informatica poiché  identifica velocemente ed in maniera accurata i punti deboli della sicurezza informatica di un sistema industriale…”.

Il framework della cybersecurity emanato dal NIST (National Institute of Standards and Technology) definisce una metodologia/procedura per il controllo ed il monitoraggio basato su  5 passaggi:

  1. IDENTIFY
  2. PROTECT
  3. DETECT
  4. RESPOND
  5. RECOVER 

Il Cybersecurity Framework è costituito da tre componenti principali: CORE, IMPLEMENTATION TIERS E PROFILES.

Il Framework Core fornisce una serie di attività e risultati di sicurezza informatica desiderati utilizzando un linguaggio comune di facile comprensione. Il Core guida le organizzazioni nella gestione e nella riduzione dei rischi per la sicurezza informatica in modo da integrare i processi di gestione dei rischi esistenti di un’organizzazione.

La soluzione che propone DeepInspect offre nel primo step IDENTIFY (identificare le vulnerabilità)  un monitoraggio accurato e capillare che si basa su: 

  • VULNERABILITY ASSESSMENT
  • PENETRATION TEST
  • ASSET DISCOVERY

È quindi un nuovo metodo di lavoro che, integrando queste tre soluzioni insieme, lo rendono unico e permettono di distinguersi nel settore.

Durante il lock down il gruppo NSR Datasecurity ha mantenuto viva l’attività interna, continuando ad assumere, investendo sulle risorse, andando così contro le politiche aziendali attuali di altre realtà organizzative.

Antonio Mauro, Founder PHD and CEO di DeepInspect, an NSR Company, è molto appassionato al suo lavoro e ci rivela cosa è importante avere nella propria “cassetta degli attrezzi”: 

  • COMPETENZA: investire su sé stessi, per mantenersi sulla cresta dell’onda.
  • INNOVAZIONE: avere il coraggio di lanciarsi nonostante la crisi ed investire nonostante tutto.

Antonio, infatti, ha messo in pratica il suo prototipo proprio durante la pandemia e poi, nella fase di recupero, ha costituito la sua azienda, una modalità lungimirante e degna di una figura manageriale che sa che bisogna trovarsi pronti al momento della ripresa del mercato. 

La crisi è opportunità e non un rallentamento che ci rende passivi.

Crede inoltre molto nella forza del network, perché grazie al “fare rete” ognuno potrà contribuire al progetto con la sua parte e senza creare degli assetti competitivi. 

Lo scenario del mercato è cambiato di recente in maniera integrale, a causa degli effetti del Coronavirus che ha messo a dura prova le aziende ed i professionisti di quasi tutti i settori.

Cosa hai fatto per orientarti nel mercato in questa fase storica?

Mi sono occupato di consulenza strategica e mi sono affidato a rinomati player per orientarmi meglio.

Quali sono le competenze che hai messo in campo?

Le conoscenze tecniche, strategiche e di mercato.

Come rispondi ad un mercato incerto e volatile?

Con investimenti ed innovazione.

Quanto ti fai guidare dalla tua vision e in che modo?

La vision è importante quanto essere affiancato da rinomati player.

Hai colto opportunità da questo momento?

Si, ho colto opportunità creando valore tecnologico 

Cosa hai innovato nella tua azienda o nel tuo ruolo?

I brevetti sono l’innovazione nella mia azienda.

Cosa ti servirebbe per essere ancora più agile?

Per dare un respiro ancora più internazionale servirebbero altri finanziamenti.

 

Vogliamo ringraziare DeepInspect per la capacità di innovazione e soprattutto per il coraggio con il quale, grazie ad una modalità diversa, ha saputo creare una rete di professionisti a distanza.

Ringraziamo Antonio Mauro, perché come lui stesso afferma, “Fare la guerra oggi non porta da nessuna parte. Fare squadra aiuta, perché si amplia la rete di network e perché in gruppo è più facile andare lontano”.

Gaia Carnesi

L'autore

Gaia Carnesi

Ora tocca a te! Vuoi ottenere di più dal tuo business?

Contattaci per chiedere una consulenza personalizzata.

    Scegli l'argomento:

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori.