fbpx

GUIDARE IL FUTURO E ISPIRARE AL CAMBIAMENTO: ACCETTIAMO LA SFIDA!

Autunno 2020, avevamo da poco terminato altri percorsi formativi, il momento che stavamo vivendo in
quella fase era molto complesso per tutte e due, per ogni persona lo era.
Nel nostro lavoro da formatrici e coach sempre più spesso ci interrogavamo: Come possiamo guidare il
futuro e ispirare al cambiamento? Di che strumenti abbiamo bisogno? Cosa ancora manca nella nostra
visione d’insieme?

E di lì a poco uscirono le date per intraprendere il percorso come Chief Happiness Officer (CHO)!
Avevamo conosciuto 2bhappy, Daniela Di Ciaccio e Veruska Gennari, partecipando ad un percorso
personale dedicato alla Scienza della felicità e quando ci proposero questo percorso lo sentivamo già cucito
addosso al nostro bisogno di saper guidare il futuro e ispirare al cambiamento, ma soprattutto rispondeva
al nostro desiderio di possedere maggiori competenze di alta formazione e innovazione in ambito
Organizzativo.

PERCHÈ vogliamo essere CHO?

Il nostro perché è molto potente e sfidante: vogliamo che in ogni organizzazione che incontriamo si possa
innescare un processo di cambiamento ed evoluzione di processi, relazioni e cultura organizzativa, che si
poggi su una cultura incentrata sulle persone, su persone felici di lavorare per quella realtà organizzativa,
motivate da un clima positivo dove la felicità sia allenata come una competenza; un “luogo” in cui venga
fornita la possibilità di sostenere e sviluppare benessere e strategie per crescere come professionisti ed
organizzazione.

Ma chi è il CHO e di cosa si occupa?

Il CHO sa disegnare contesti organizzativi positivi perché sa che esiste una forte correlazione (supportata
da ricerche estensive) tra pratiche di lavoro positive (orientate al rispetto, all’integrità e allo sviluppo delle
persone) ed effetti positivi sui lavoratori, in termini di soddisfazione personale e benessere, che a loro volta,
innescano comportamenti positivi (come il coinvolgimento, la fiducia, la retention). Applicando gli
strumenti e le competenze che la scienza della felicità mette a disposizione, il CHO è in grado di innescare il
circuito virtuoso di buone pratiche che genera risultati positivi per l’organizzazione, come la redditività e la
produttività. Queste organizzazioni esistono già anche in Italia e l’obiettivo della certificazione CHO è
imparare da chi l’ha già fatto con successo e creare, anche nel nostro Paese, una nuova generazione di
manager e leader positivi, capaci di supportare e guidare persone e organizzazioni attraverso le complesse
sfide che ci attendono come lavoratori, società e specie”

– Fonte 2bhappy Agency-

Il CHO è dunque un esperto di organizzazioni positive che conosce il valore unico delle persone, sa che
insieme le persone possono modificare costantemente se stesse e i processi di lavoro; osserva, misura e
verifica i cambiamenti e analizza bisogni, scopre talenti, rinvigorisce valori e ispira alla felicità.
Potremmo dire che esercita quello che nel management viene definito “stretching visivo”:

  •  guarda al futuro e ai mega trend
  •  guarda all’interno nel micro delle organizzazioni
  • propone strategie
  • allena le persone affinché possano essere Leader positivi per mutare i contesti in Organizzazioni Positive.

Sono 4 le macro aree e dimensioni che guidano il CHO, ve le racconteremo molto presto nello specifico
esplorando le 8 competenze di cui sono composte e di cui un CHO è possessore e pioniere, per ora un
breve accenno per incuriosirvi e lascarvi ispirare:
1. Cultural trasformation. Il CHO orienta le organizzazioni ad un proposito forte ed eco-sistemico in grado
di creare un impatto sociale, ecologico e comune.
2. Corporate Happiness. Il CHO sa che la felicità è una competenza che si può allenare, la allena e fa sì che
diventi una strategia organizzativa.
3. Positive leadership. Il CHO ispira, allena Leader Positivi, perché non esistono Organizzazioni Positive
senza leader positivi.
4. Positive organization. Il CHO governa strategie organizzative in grado di dare origine a benessere e
mutamenti coerenti.

Marilù e Valentina

Marilù Carnesi

Psicologa, psicoterapeuta, business coach psychologist, co-owner della Cieffe Consulting, è trainer e responsabile della formazione.

L'autore

Marilù Carnesi

Psicologa, psicoterapeuta, business coach psychologist, co-owner della Cieffe Consulting, è trainer e responsabile della formazione.

Ora tocca a te! Vuoi ottenere di più dal tuo business?

Contattaci per chiedere una consulenza personalizzata.

    Scegli l'argomento:

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori.